Se mi toccano dov’è il mio debole sarò una vipera. Le donne di Rossini

Dimenticate i soprani struggenti che languiscono sul palco in attesa che il tenore le salvi dal basso. Vi presento Rosina, Isabella, Angelina, Desdemona, Semiramide, Giulia, Berenice, Matilde... le ragazze di Rossini sanno badare a loro stesse. Combattive, appassionate, psicologicamente complesse, se ci fosse bisogno stenderebbero il basso colpendolo con un parasole e poi trascinerebbero via,... Continue Reading →

“Leccami il culo”: i canoni scurrili di Mozart

Mozart, si sa, era un burlone. Lo testimoniano tanto le lettere - soprattutto quelle alla cugina Anna Maria Thekla - quanto alcuni canoni dal testo giocosamente osceno e scurrile. Ecco i più divertenti. • Bona nox, bist a rechta Ox (Buona notte) K 561 è un canone a quattro voci in La Maggiore il cui testo riprende la... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑